Finalmente è arrivato… il secondo trimestre di gravidanza! Quali sono le gioie e le fatiche di questo tempo?

Il tuo corpo si è armonizzato al cambiamento, permettendo al bambino di creare forti radici dentro di te… è il secondo trimestre di gravidanza! Arrivano nuove energie, ti senti meno stanca… stai bene!

Il ventre si espande e gli ormoni determinano un aumento delle acque nel tuo corpo. Il tuo bambino cresce e si sviluppa nel suo mare di liquido amniotico e inizia a segnalarti la sua presenza con piccoli movimenti. Eccolo, ti sta chiamando! I tuoi sensi si sono affinati e sono pronti a ricevere questi suoi messaggi.

Potresti avvicinarti con curiosità al bambino, aver voglia di comunicare con lui, di aprirti ad una relazione.

Il bambino inizia, attraverso il tuo corpo, a conoscere il mondo intorno a te e reagisce al tuo movimento, ai suoni, al gusto. Infatti in questi mesi tutti i suoi sensi (tatto, olfatto, gusto, udito e vista) arrivano a completa maturazione e possono diventare un canale di comunicazione (e gioco!) con lui. Per esempio, potete esplorare il senso del tatto con un massaggio alla pancia con dell’olio di mandorle: oltre ad idratare la pelle, il massaggio è un’occasione per coccolare il tuo bambino e cullarlo nelle sue acque. Anche il futuro papà può essere coinvolto in questo massaggio-coccola!

Per quanto riguarda il senso dell’udito, ascoltate della buona musica come quella di Emiliano Toso o cercate una canzone, un mantra, una ninna nanna da cantare al vostro bambino. Lui farà esperienza e memoria e dopo la nascita potrete usare queste melodie per calmarlo o addormentarlo!

Un altro tipo di comunicazione con il cucciolo è quella profonda, che avviene  attraverso i sogni (potrebbero infatti intensificarsi) o il rilassamento profondo. Per sperimentare questo ascolto lasciati guidare da questa visualizzazione da fare in coppia.

Questo è il tempo della simbiosi, dell’immersione l’uno dentro l’altra in un tempo intimo che vi permette di iniziare a conoscervi.

Ti suggeriamo un articolo del sito uppa.it che descrive il percorso di simbiosi e di relazione, che può portare ad un cambiamento di ritmi e di abitudini.

Ma è anche il tempo della connessione profonda con te stessa, ti ascolti di più, sei più sensibile e ricettiva. Se nel primo trimestre hai avuto sogni turbolenti ora invece potrebbero diventare più calmi e piacevoli.

Spesso aumenta la libido, o semplicemente senti il bisogno di nutrimento fisico, di contatto, di protezione. Il tuo corpo sta nutrendo il vostro bambino e per poterlo fare al meglio serve quel contenimento fisico e affettivo che puoi ricercare dal tuo compagno!

Mamma Noemi, papà Michele e Ciliegia nella pancia. (foto di Jeanette photostudio)

Torna la voglia di coltivare relazioni sociali e allo stesso tempo nasce il desiderio di  ricercare un gruppo di simili.

Infatti, il secondo trimestre è il tempo in cui informarsi sui corsi di accompagnamento alla nascita e sui vari gruppi di mamme in attesa (movimento e rilassamento, yoga, acquaticità). Nella sezione “Corsi” del nostro sito trovi le nostre proposte.

In questo momento storico che stiamo vivendo in cui sono in vigore alcune restrizioni, continuiamo a proporre un percorso di accompagnamento alla nascita on-line, che nel tempo si è perfezionato e sta riscuotendo molto successo!

Ti invitiamo a dedicare del tempo all’ascolto, alla cura e al movimento del corpo che sta vivendo la trasformazione

Per esempio seguendo i video del MIPA, Centro Studi di Brescia che suggerisce alcuni esercizi per il benessere di tutto il corpo, oppure partecipando ai nostri incontri di movimento e rilassamento in gravidanza.

Buon tempo di simbiosi e nutrimento!
Le Ostetriche

Secondo trimestre.  Come lo sto vivendo? Con felicità! Ormai tutti sanno e la pancia cresce.

Grandi cambiamenti corporei che mettono a dura prova me stessa, il mio partner e la nostra dinamica di relazione.

E’ cominciata la percezione dei movimenti. Dapprima solo io potevo sentirli, e anche su questo aspetto c’è stata la necessità di fidarsi del corpo/fidarsi del sentito.

Poi anche il papà li ha sentiti, Ciliegia si muoveva quando nessuno stava toccando la pancia,ma con che vigore!!!

Poi ha cominciato felice a muoversi quando qualcuno toccava, e ovviamente con mamma e papà il rapporto è davvero unico! Piano piano ho imparato a capirne i ritmi ed anche qualche richiesta: per esempio le gambe accavallate proprio non piacciono!

E’ una compagnia incredibile, che porta a tanti pensieri, tra cui: non sarò mai più sola!

Oppure: ma che fortuna è avere la possibilità di portarmi il cucciolo dietro tutto il tempo??!! Che fatica sarebbe se la nostre specie fosse ovipara!!??

Ho cominciato a perdere i primi colpi di memoria.. presentandomi una settimana prima ad un incontro da me tenuto, un’ora dopo ad una visita per me,

ho iniziato a sentire quanto il perineo sia sollecitato dal peso, dai balletti di Ciliegia…

ho avvertito le prime contrazioni di Braxton Hics, divertenti indurimenti di pancia assolutamente normali.

Un tempo pieno di emozioni, forse in un certo senso più fluido e semplice dei mesi passati!

Noemi
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.