per parto in casa colori

Parto in Casa

“Fa come se fossi a casa tua” diciamo all’ospite per metterlo a suo agio. Sentirsi a casa per partorire, sentirsi a casa per accogliere una nuova vita, sentirsi a casa per nascere e integrare nel quotidiano un evento così straordinario.

Si partorisce ancora in casa?

Per molte donne è una scelta dettata dalla volontà di vivere la venuta al mondo del loro bambino come un evento di salute che si inserisce nella quotidianità.

L’esperienza olandese dove un terzo dei bambini nasce a casa e numerosi studi e linee guida internazionali ci riportano la sicurezza di questa pratica. Presupposti di sicurezza sono la salute di mamma e bambino durante tutto il percorso della gravidanza, l’assistenza di ostetriche ben preparate e il rispetto dell’intimità e della privacy.

Il parto in casa oggi è ben diverso da 80 anni fa. In passato le scarse condizioni igieniche e la difficoltà nel prevedere molte complicazioni costringevano le levatrici a gestire situazioni di emergenza a domicilio, con pratiche ostetriche non sempre appropriate, e di conseguenza un maggior tasso di mortalità.

Nascere a casa oggi è un’altra storia.

E’ la possibilità di personalizzare quel momento, rispettando i tempi di quella famiglia e vivere nel ‘qui e ora’ il proprio desiderio di un parto a misura di donna.

6 Benefici della nascita in casa

I benefici sono innumerevoli, eccone qui elencati alcuni:

1 – Gli ormoni

Nell’ambiente familiare e casalingo la donna produrrà più facilmente gli ormoni adeguati che facilitano il buon andamento del travaglio, essendo meno esposta a situazioni di stress tale cascata ormonale la aiuterà nella gestione delle contrazioni.

2 – Tempi lenti

A casa le procedure routinarie (come ad esempio i controlli al piccolo dopo la nascita) possono essere posticipate e lasciare che i genitori possano godere appieno del primo incontro con il loro bambino. Facilitare questo momento vuol dire favorire l’instaurarsi della relazione tra mamma, papà e bambino ma anche il normale svolgimento dei meccanismi fisiologici che prevengono un sanguinamento eccessivo per la mamma e l’efficacia dell’instaurarsi dell’allattamento al seno.

3 – Il papà

A casa il papà viene maggiormente coinvolto e questo lo porta a produrre ormoni simili a quelli materni, che facilitano anche per lui il delicato passaggio del diventare genitore. Inoltre la possibilità di stare accanto alla sua donna e al piccolo nelle prime ore, soprattutto con la possibilità del contatto pelle-pelle con il neonato aumenta il legame con il bambino e produce un sentimento di vicinanza con la compagna con la quale si è condiviso un’esperienza così importante e intima

4 – Suoni e odori di casa

L’accoglienza rispettosa di cui il neonato può godere facilita il suo adattamento alla vita extrauterina. Può ritrovare suoni e odori familiari, mentre per la prima volta vede i suoi genitori. Il contatto pelle-pelle prolungato lo aiuta nel mantenere la sua temperatura corporea e nella colonizzazione del suo micro bioma

5 – I batteri buoni

La nascita a casa riduce il rischio di contrarre infezioni, la famiglia è infatti esposta a batteri che già conosce. Il contatto pelle-pelle prolungato e il precoce inizio dell’allattamento al seno protegge il bambino, passandogli gli anticorpi di cui necessita.

6 – Riduzione del rischio

Partorire a domicilio riduce il rischio di un uso inappropriato della tecnologia e di manovre ostetriche invasive, aumentando la probabilità di un parto vaginale privo di interventi e riducendo il numero di tagli cesarei, parti operativi, episiotomie e utilizzo di analgesia epidurale.

Partorire in casa

La nostra offerta

Reperibilità 24/24 delle ostetriche

Reperibilità 24/24 delle ostetriche

Le vostre ostetriche di fiducia, che vi hanno seguito durante tutta la gravidanza passo a passo con la modalità dell’assistenza integrata,  sono reperibili per voi 24 ore su 24 per 5 settimane (dalla 37° alla 42°) in attesa della nascita del vostro bambino.

Per qualsiasi dubbio, domanda o necessità potete contattare una delle due ostetriche che vi sta seguendo, in modo da affrontare al meglio le ultime settimane col pancione.

Visite da 37 settimane di gravidanza

Visite da 37 settimane di gravidanza

Le visite in gravidanza vengono proposte ogni 4/6 settimane, ma dopo le 37 settimane, avvicinandosi verso la fine, potrebbero essere più ravvicinate. La necessità e la frequenza di tali visite viene concordata tra la coppia e le ostetriche, in alcuni casi potrebbero essere anche a cadenza settimanale. Indipendentemente dal loro numero e dal luogo (in studio o a domicilio), il costo è compreso nel pacchetto.

Assistenza al travaglio a domicilio

Assistenza al travaglio a domicilio

La vostra prima ostetrica sarà quella che allerterete quando il travaglio comincerà, a qualsiasi ora del giorno o della notte. Vi confronterete telefonicamente e valuterete la necessità di una visita a domicilio di controllo. Una volta accertato l’inizio del travaglio e/o la necessità della sua presenza, la vostra prima ostetrica sarà con voi, per sostenervi e controllare con competenza, professionalità e cura il progredire del travaglio.

Assistenza alla nascita a domicilio

Assistenza alla nascita a domicilio

Saranno due le ostetriche presenti durante la nascita del vostro piccolo. Quando il travaglio sarà ben avviato la prima ostetrica allerterà la seconda, perché la raggiunga. Avere due ostetriche al parto assicura maggior sicurezza durante la nascita, d’altra parte le persone assistite sono due, mamma e bambino.

8 visite post partum a domicilio

8 visite post partum a domicilio

La frequenza delle visite verrà valutata secondo le vostre esigenze: solitamente i primi giorni con visite giornaliere per poi distanziarsi. Riteniamo che il pacchetto di 8 visite sia adeguato per prendersi cura della nuova famiglia nelle prime settimane. Clicca QUI per approfondire le visite dopo il parto.

Visita di conclusione del percorso

Visita di conclusione del percorso

E’ un incontro a domicilio con tutte le persone che erano presenti alla nascita, per chiudere il percorso insieme. Uno spazio per ricordare ed elaborare i vissuti dell’esperienza, valutare il benessere della mamma, del bambino e della famiglia in genere. Viene effettuata a circa 30 giorni dal parto.

Il Rimborso Regionale

In base al D.G.R. n° 80-5989/2002 la Regione Piemonte eroga alla donna che partorisce a domicilio un rimborso pari a 930 €.

Il costo effettivo, usufruendo del rimborso regionale, è 1.770 euro.

Contattaci

La nostra esperienza

Il nostro team è composto da cinque ostetriche con background differenti.

Abbiamo unito i punti forti delle nostre esperienze e formazione per offrire un’assistenza bilanciata tra competenza, precisione nei controlli, utilizzo di linee guida ufficiali e aggiornate, qualità nella comunicazione e supporto emotivo.

DSC_5140

Crediamo nella formazione continua

per questo partecipiamo regolarmente a corsi di aggiornamento su:

Come gestire le emergenze che di rado capitano durante la nascita.

Proprio perché sono molto rare è importante ripassare spesso quali sono le modalità più rapide ed efficaci per intervenire, aggiornandole in base ai cambiamenti nelle linee guida e nelle evidenze scientifiche. Lo facciamo con corsi certificati una volta all’anno ed ogni 4 mesi circa con una giornata studio informale tra di noi.

Abbiamo concluso l’anno 2021 con 17 nascite in casa nella Provincia di Cuneo e 2 trasferimenti in ospedale per motivi non urgenti.

Sempre nel 2021 abbiamo assistito 19 donne accompagnandole al parto in ospedale.

Come individuare precocemente le situazioni che hanno bisogno di intervento.

Di conseguenza, quali sono le tecniche e le manovre ostetriche non invasive che possono aiutare (uso di posizioni, rebozo, polarity, moxa…)

Comunicazione, come creare una buona relazione cominciando dalla gravidanza.

Strumenti di comunicazione per sostenere la coppia nella transizione alla genitorialità, capirne i bisogni e soddisfarli.

Metodologia e contenuti dei corsi.

Strategie che possano attivare il gruppo per passare le informazioni con modalità attivanti che vadano al di là della classica lezione frontale.

Le nostre modalità assistenziali si rifanno al profilo assistenziale per l’assistenza al travaglio e parto fisiologico extraospedaliero della Regione Piemonte e alle linee guida internazionali del NICE (l’istituto nazionale per l’eccellenza nell’assistenza sanitaria), come raccomandato dal DGR n. 34-8769 del 12/05/2008 Piano socio-sanitario regionale 2007-2010.

“Guarire la terra, un bambino alla volta”

Questo è quanto dice Ibu Robin Lim, una famosa ostetrica e autrice internazionale.

Ogni famiglia che sperimenta una nascita naturale e gentile sperimenta su di sé i benefici che ne conseguono.

Un bambino alla volta, una famiglia alla volta, cambia il modo di pensare e le modalità con cui ci si approccia al tema della genitorialità.

IMG_0752

Richiesta info

Se state pensando al parto in casa contattateci il prima possibile.

Per qualsiasi informazione e per appuntamenti compila il modulo a lato.

"*" indica i campi obbligatori

Nome*
GG slash MM slash AAAA
se in gravidanza