RESPIRA… sarai madre per tutta la vita.

Insegnagli le cose importanti, le cose vere: a saltare le pozzanghere, a osservare gli animali, a dare baci e abbracci fortissimi. Non dimenticare mai quegli abbracci e non negarglieli mai: può essere che tra qualche anno gli abbracci che ti mancheranno saranno proprio quelli che non gli hai dato.
Digli quanto gli vuoi bene ogni volta che lo pensi. Lasciagli immaginare, e immagina con lui. Non lasciarlo piangere, piangi con lui. Le pareti si possono ridipingere, gli oggetti si rompono e si sostituiscono continuamente: le urla della mamma fanno male a lungo.
Puoi lavare i piatti più tardi, mentre tu pulisci…lui cresce.
Non ha bisogno di troppi giocattoli. Lavora di meno e ama di più, e soprattutto, 
RESPIRA.
Sarai madre per tutta la vita….
Lui sarà bambino solo una volta.

Jessica Gomez Alvarez

Anche se con una settimana di ritardo buona festa della mamma!

Festeggiamo oggi le madri, che ancora una volta ci meravigliano per le risorse che riescono a trovare per vivere in questo tempo particolare.

La festa cade quest’anno in un momento nel quale la famiglia si trova a stretto contatto. O magari è divisa. La nuova convivenza, in questo clima che può essere fertile per la paura, può essere faticosa, modificare il tempo e imporre di cercare un nuovo equilibrio.

E un urlo, anche dalla mamma, può scappare.

Ma sarà proprio lei a raccoglierlo, respirarci dentro, abbracciare fortissimo e andare avanti.

Auguri a voi, Mamme, che ci insegnate le cose davvero importanti!

Il piedino di Leo nelle mani di mamma Noemi, foto di Jeanette Photostudio

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *