Una buona lettura sotto l’ombrellone  per genitori in attesa.

PARTORIRE E ACCUDIRE CON DOLCEZZA di Sarah J. Buckley – Il leone verde 

Recensione scritta da Chiara Bernardi, insegnante e mamma.

Un libro per ricordarci che partorire è un evento assolutamente naturale e che abbiamo dentro di noi tutto ciò che  ci serve per attraversare questa esperienza unica e assoluta senza lasciarci travolgere dagli eventi.

Se fino a qualche decina di anni fa, questa consapevolezza era parte di ogni donna, negli ultimi anni non è più così e partorire sembra essere diventato un momento per  cui è necessaria l’assistenza medica in nome di una maggiore presunta sicurezza.

Questo libro, scritto da un medico, mamma di quattro figli, racconta la fisiologia di gravidanza e parto naturale la cosiddetta “nascita indisturbata”, mettendoli a confronto con un percorso medicalizzato ed evidenziando quanto va perduto in questo cambiamento.

L’autrice alterna un’accurata e meticolosa descrizione di gravidanza e parto con il racconto dell’attesa e della nascita dei suoi quattro figli. 

La seconda parte è dedicata all’accudimento dei neonati (allattamento, attaccamento, sonno):

L’autrice sostiene, basandosi sui risultati di studi scientifici, quanto sia importante fare scelte attente e amorevoli durante i primi mesi.

È un invito ai genitori a non delegare ad altri (operatori sanitari) le scelte che riguardano i propri bambini, ma ad acquisire una maggiore consapevolezza e fiducia in se stessi e nel proprio bambino.

Un libro che ci fornisce documenti e studi scientifici per confermare ciò che ognuno di noi sa e ha dentro di sé e che si può ritrovare se ci si mette in ascolto del proprio cuore e del proprio bambino.

Cliccando QUI potete trovare un assaggio del libro, le prime 40 pagine

‘Se dovessimo parlare di come usiamo il nostro corpo? Possiamo davvero partorire in modo istintivo se non lo possiamo usare in libertà?

Trattare il nostro corpo con rispetto in ogni attività che compiamo, rivolgendoci a lui con gentilezza e trovando, meglio che possiamo, un varco tra gli atteggiamenti negativi verso il corpo delle donne tanto diffusi nella nostra cultura.

Sono tutti semplici accorgimenti che ci aiuteranno ad aver fiducia nelle nostre capacità di dare alla luce seguendo l’istinto, sostenendoci durante la gravidanza e attraverso i momenti di difficoltà del travaglio.

Sarah J. Buckley
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.